lunedì 20 agosto 2012 18:34

Poche righe cariche di amarezza da un cittadino che ama il suo Paese, il dr. Giuliano Giardi

Riceviamo e pubblichiamo.

Spett.le Redazione di “Libertas.sm”

Invio queste poche righe cariche di amarezza ed allego iconografia relativa pensando che possa interessare la cittadinanza .
Amo il mio paese e, nel corso della mia lunga carriera lavorativa, ho cercato sempre di agire per renderlo degno di stima e rispetto. Lo amo anche adesso, in questo triste periodo, nel quale è immerso in quel pantano che ha il nome di corruzione e che è origine e causa di tutti i nostri mali e verso il quale nulla si fa per cercare una bonifica, ma si indirizza l'opinione pubblica verso astratte filosofie politiche che sono solo aria fritta, chiacchiere.
Suscita ulteriore indignazione il vedere a Serravalle, presso il “Rose'n Bowl”, in una sala dedicata a tornei di poker, con autorizzazione della Giochi di San Marino, la presa in giro del nostro stemma, il simbolo del nostro paese, nel quale la corona è stata trasformata in un cappello da giullare quasi a concretizzare la ricorrente definizione di “Repubblica da operetta”. Presumo inoltre che tali giochi siano autorizzati sotto il controllo e la vigilanza del Consiglio Grande e Generale e del Congresso di Stato.
Fino a quando dovremo sopportare queste umiliazioni?

Giuliano Giardi

Tavolo da gioco con stemma-giullare