mercoledì 17 aprile 2019 07:36
RASSEGNA STAMPA

«Le spiagge distrutte dai vandali»

«Le spiagge distrutte dai vandali»

Protestano i bagnini di Rimini nord per le scorribande degli studenti inglesi

«SPORCIZIA, cocci, bottiglie, escrementi e danni tutte le mattine. Siamo stanchi di dover lavorare per ridare un aspetto decente alle nostre spiagge dopo le interperanze quotidiane degli studenti britannici». Nuovalevata di scudi dei bagnini di Rimini sud. Dopo la prima ‘sollevazione’, lo scorso 7 aprile, dei gestori degli stabilimenti balneari in zona 109-110, è il turno dei loro colleghi degli stabilimenti tra il 101, 105 e 110. «Non ne possiamo più – sbottaMaurizioMancini, uno dei bagnini –, questi ragazzi bevono come se non ci fosse un domani, lasciano sulla sabbia sporcizia, bicchieri, bottiglie, profilattici, rifiuti di ogni tipo, utilizzano l’arenile per i loro bisogni fisiologici"

Articolo tratto da Il Resto del Carlino