martedì 19 maggio 2020 08:17
RASSEGNA STAMPA

Rimini. «Prima di giugno gli hotel non apriranno»

Rimini. «Prima di giugno gli hotel non apriranno»

«Prima di giugno gli hotel non apriranno»

La fase 2 per tanti albergatori scatterà solo dal prossimo mese. E c’è anche chi, dopo 70 anni, resterà chiuso per mancanza di clienti

MANUEL SPADAZZI. Gli hotel sono i grandi assenti di questa ‘fase 2’ a Rimini. Mettono tristezza le facciate ancora transennate, i lavori di ristrutturazione fermi (o quasi), le insegne spente. E sarà così ancora per un po’. Tranne pochi hotel che stanno lavorando con aziende impegnate in cantieri a Rimini (il Card ha riaperto proprio ieri, con 2 camere occupate su 50), tutti gli altri alberghi restano chiusi. Per aspettare le prime aperture bisognerà attendere giugno. «Noi inaugureremo per il ponte del 2 giugno, sperando ci sia un po’ di movimento – annuncia Marco Ermeti, titolare dell’Isuite, l’unico cinque stelle di Rimini insieme al Grand Hotel – Abbiamo messo a punto alcuni pacchetti pensando proprio ai turisti dell’Emilia Romagna, dal momento che fino al 3 giugno restano vietati gli spostamenti fuori regione per motivi di turismo». Ma gran parte degli hotel a Rimini aprirà a fine giugno, o comunque non prima di un mese. Secondo le stime dell’Aia, se va bene gli alberghi aperti quest’estate saranno non più di 600 o 700.  (...)

Tratto da Il Resto del Carlino

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782