Mis: “Partito socialista nell’illegalità e nonostante ciò percepisce fondi pubblici”

“Dal 2012 privo dell’esecutivo, senza Segretario politico. Disastrosa situazione”.

Continuano gli schiaffoni tra socialisti e questa volta è il Mis a lanciare bordate e pesanti accuse verso il Partito socialista, accusandolo di essere nell’illegalità, in violazione del proprio statuto. (…) “Sarebbe viceversa buona cosa che quello che si fa ancora chiamare Partito Socialista, che in realtà non esiste più almeno da quando la sua base ha preso le distanze dalla classe dirigente dando vita al Movimento Ideali Socialisti (MIS) si preoccupasse – anziché degli ideali di Mis che non comprende perché probabilmente fa fatica a comprendere i propri figuriamoci quelli degli altri – bensì del fatto che vive nell’irregolarità per non dire illegalità, come evidenziato tempo addietro anche da Suoi autorevoli membri di Direzione, non avendo più da anni i parametri minimi per la sopravvivenza organizzativa. (…) Ciò nonostante percepisce ingenti fondi pubblici, ma manda a pagare i propri debiti – facendoli chiamare dalle Banche creditrici – ignari ex simpatizzanti e membri di direzione che anni prima avevano inteso dare fiducia all’organizzazione politica. (…)

Articolo tratto da L’Informazione

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy