Obbligazioni BNS segregate per 10 anni, Senatore Lannutti mobilita i ministri italiani finanze ed esteri

Depositi Banca Cis, atto ispettivo in Italia per vederci chiaro. Occhi puntati sull’Istituto bancario: a presentarlo il Senatore Elio Lannutti che si rivolge ai ministri italiani finanze ed esteri

DAVID ODDONE – Il Senatore ElioLannutti ha depositato in questi giorni un atto ispettivo, il n. 4-07424 per l’esattezza, col quale vuole vederci chiaro su alcune vicende di stretta attualità nella Repubblica di San Marino. Tale documento è stato inviato ai Ministri dell’economia e delle finanze e degli affari esteri e della cooperazione internazionale. (…)

“Le obbligazioni BNS sono state trasformate in debito pubblico a 10 anni, con un tasso all’1 per cento, senza alcuna preventiva autorizzazione da parte dei creditori Sammarinesi o i molti correntisti italiani. Dopo 3 anni di attesa, si obbliga così chi chiede solo di rientrare in possesso dei propri risparmi di attendere ulteriori 10 anni, compromettendo in questo modo progetti, aspettative e serenità familiare”. (…)

Chiude il Senatore: “Il timore da parte dei risparmiatori sammarinesi e italiani ora è che tutto ciò potrebbe riproporsi in qualsiasi banca locale, senza più alcuna garanzia sui risparmi degli investitori, si chiede di sapere, visti gli accordi tra lo Stato italiano e quello di San Marino, quali misure urgenti il Governo [italiano, ndr] intenda attivare per fare piena luce su quanto esposto, e per fare in modo che possa esserci la possibilità di chiarire le ricadute di questo decreto d’imperio (…)

Articolo tratto da La Serenissima

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy