San Marino. Dipendenti pubblici, tra le nuove norme il licenziamento per rendimento insufficiente

Esaminato dalla I Commissione Consiliare Permanente il Pdl di riforma delle norme disciplinari per la Pa. Sds Tonnini: “La riforma raccoglie più di un decennio di esperienza, oltre alle raccomandazioni degli organismi internazionali e del Collegio Garante”.

Importanti novità in vista per i dipendenti pubblici. La I Commissione Consiliare Permanente infatti ha esaminato il progetto di legge di riforma sulle norme di disciplina per i pubblici dipendenti. Lo rende noto la Segreteria di Stato per gli Affari Interni che spiega che la norma seguirà l’ordinario iter legislativo, considerata la natura delicata e rilevante della materia. “La riforma raccoglie più di un decennio di esperienza, oltre alle raccomandazioni degli organismi internazionali e del Collegio Garante – ha affermato il Segretario Elena Tonnini – Siamo molto soddisfatti del risultato. L’auspicio è che anche il Consiglio Grande e Generale riconosca il grande sforzo riformatore e innovativo, al di là degli schieramenti partitici”. La nuova legge prevede un unico procedimento disciplinare sia per il contratto di pubblico impiego che privatistico, trovando un punto di equilibrio tra i due diversi regimi (…)

Articolo tratto da L’informazione

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy