San Marino. Incontro PSD ed Ēlego: “Porre rimedio alla frammentazione dell’area socialista”

“Giovedì 11 agosto, il Partito dei Socialisti e dei Democratici ha incontrato una delegazione di Ēlego “per una Nuova Repubblica”, assieme è stato aperto un dialogo incentrato sull’aggregazione dei partiti socialisti presenti nello scacchiere politico sammarinese, considerato che attualmente l’area socialista è frastagliata ma che si intende ricostituire dei chiari punti di riferimento”.

Così riferiscono in una nota i due partiti politici sammarinesi, che aggiungono: “Di conseguenza l’incontro si è incentrato sulla necessità di porre rimedio alla frammentazione dell’area socialista, con l’obbiettivo di realizzare una nuova progettualità che sappia favorire risposte celeri ai problemi del Paese e della necessità di creare una forza politica capace di ritornare ad investire sulla formazione della futura classe politica, al fine di dare continuità alla storia socialista e di contribuire alla costruzione di un progetto in grado di dare risposte immediate sul piano economico, in termini di sviluppo, stabilità e serenità per tutti i cittadini.

In questa fase politica un segnale di conciliazione che si contrappone alla frammentazione dell’area è anche utile per il rafforzamento dell’azione istituzionale della lista NPR, impegnata nell’attuale legislatura.

Le parti quindi condividono la necessità di unire tutte le forze politiche che si ispirano ai valori ed agli ideali socialisti ed intendono proseguire il percorso intrapreso al fine di ridare orgoglio e dignità ai valori di provenienza.

In considerazione dei rapporti politici e del dialogo aperto con il “Movimento Democratico-San Marino Insieme” e visto il Comunicato Stampa del 3 agosto scorso, a seguito dell’incontro tra le componenti Socialiste, intendono aprire un tavolo fra i quattro partiti, al fine di addivenire in tempi brevi alla migliore soluzione per riaggregare i Socialisti e condividere una maggiore e forte azione politica nelle sedi Istituzionali e non, tendenti a mettere in campo quelle necessarie riforme, inderogabili per la ripresa del nostro Paese”.            

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy