San Marino. Libera: “lavoreremo per unire l’area riformista”

Essere di sinistra nelle cose che si fanno, non solo in quello che si dice

Lo afferma Libera, che aggiunge: “La gara a chi è più di Sinistra ci appassiona poco, anzi riteniamo faccia un po’ sorridere che ad attaccarci sia proprio Federico Pedini Amati che, proprio nel momento in cui è entrato nel Psd, ha dichiarato che non sia possibile governare senza i conservatori, cioè la Dc. Ma a Pedini lo conosciamo, in conferenza stampa da il meglio di sè, poi però rientra nei ranghi in fretta…

Libera continuerà il suo impegno nella costruzione di un’area riformista sempre più forte, autorevole ed unita: il gioco di spaccare i gruppi per fare la “stampella democristiana” non ci interessa.

Lo abbiamo dimostrato anche in questa legislatura.

Vogliamo inoltre salvaguardare il nostro sistema sociale, in particolare la sanità che e’ fortemente in difficoltà ed improntare un modello di sviluppo sostenibile, senza “pericolosi monopolisti” che potrebbero mettere a rischio la nostra sovranità e il nostro splendido territorio.

Continueremo, infine, a denunciare coperture, collusioni,  complicità, da parte della politica che portano a non garantire giustizia, non facendo pagare i responsabili dei danni commessi al nostro Paese.

Su queste basi Libera lavorerà per unire l’area riformista, non dividere: ma con i fatti, non con le parole”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy