San Marino. Riforma sulle norme dell’occupazione: dibattito in Consiglio

Nel pomeriggio è la “Riforma sulle norme dell’occupazione” al centro dei lavori del Consiglio grande e generale.

Il Pdl presentato in seconda lettura dal Segretario di Stato per il Lavoro viene presentato dalle relazioni di maggioranza e minoranza e da quella del Sds Lonfernini che ne illustra le modifiche intercorse tra prima e seconda lettura e in Commissione. “A seguito degli ultimi incontri con le parti datoriali e sindacali- spiega Lonfernini- si è deciso di andare incontro alla volontà espressa di rimandare importati tematiche: tempo determinato, lavoro interinale e distacchi”. Sui tre punti infatti, che erano stati inseriti in prima lettura, si rinvia ad un accordo successivo con sindacati e categorie. “Questo perché- motiva- in un determinato momento di rinnovi contrattuali non si è voluto introdurre motivi di tensione sociali”. C’è comunque l’impegno di portare avanti le proposte sui questi temi: “La discussione sarà rimandata al 30 giugno 2023- assicura il Segretario- prevedendo una delega con l’obiettivo di trovare un accordo sociale tripartito”.

E’ proprio questo rinvio a decreti su proposte caratterizzanti del progetto di legge che porta l’opposizione a definirlo “non una riforma, ma un rimando continuo ai tavoli di confronto”, sostiene Guerrino Zanotti, Libera. Anche per Andrea Zafferani, Rf, “è una riforma che non può essere definita in alcun modo riforma, non c’è quasi niente di rilevante”. Di parere contrario Michela Pelliccioni, Dml: “Ritengo questa una riforma importante”, e sul rinvio di tre tematiche-chiave, “non l’ho trovato controproducente- spiega- bisogna capire il momento storico e le sue difficoltà. Il non acuire la tensione sociale è importante per portare a casa il miglior risultato possibile”.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL REPORT DI AGENZIA DIRE

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy