Rimini. Bandito armato in azione a Santa Giustina: barista di 75 anni legato e sequestrato

Rapina di fine anno alla tabaccheria V Miglio: portato via l’incasso, i gratta&vinci e l’auto del titolare. Indaga la polizia di Stato

LORENZO MUCCIOLI – Dopo la giornata di lavoro, è uscito dal bar/tabacchi V Miglio di via Emilia per tornare a casa, quando si è trovato davanti quell’uomo con il volto nascosto dal passamontagna che gli puntava contro una pistola. «Presto, sdraiati subito a terra e non fare storie». Il titolare, Alberto Drudi, 75 anni, non ha potuto fare nulla per opporsi: il malvivente gli ha legato le mani dietro la schiena con delle fascette, poi si è fiondato nel locale a fare incetta di soldi e gratta&vinci. Sul colpo, messo a segno giovedì sera, stanno ora indagando gli agenti polizia di Stato. Ieri mattina, nel bar/tabacchi di Santa Giustina, oltre ai soliti clienti che bevevano il caffè e facevano colazione, c’erano anche gli uomini della polizia scientifica e gli investigatori della squadra mobile per i rilievi di rito e la raccolta delle testimonianze. I filmati delle telecamere di sorveglianza – sia quelle interne ed esterne del V Miglio che quelle delle altre attività della zona – sono già state acquisite dagli inquirenti. La vittima ha detto di essersi ritrovata faccia a faccia con un solo rapinatore, anche se non è da escludere la presenza di un complice appostato nelle vicinanze (…)

Articolo tratto da Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy