San Marino. Elezioni Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, Barbara Rattini è la più votata

L’Ordine degli Avvocati e dei Notai di San Marino ha eletto il nuovo Consiglio. Il presidente uscente Maria Selva finisce al quarto posto per numero di voti. Più votata l’avvocato Barbara Rattini

ANTONIO FABBRI – L’Ordine degli Avvocati ha rinnovato il proprio direttivo per il prossimo triennio. L’elezione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati ha dato questo esito di voti espressi: Barbara Rattini 66; Alfredo Nicolini 62; Gian Luca Micheloni 61; Maria Selva 58; Anna Maria Lonfernini 52; Gianna Burgagni 44; Antonella Mularoni 30; Sabrina Lettoli 27; Michela Ottaviani 25; Monica Bernardi 23.

L’esito della votazione porta dunque la conferma dei tre quinti del Consiglio uscente, più due nuovi inserimentiFa emergere, tuttavia, che la linea del Presidente uscente, Maria Selva, non pare essere piaciuta troppo a tutti, considerato che, seppure eletta nel nuovo Consiglio, questa volta è finita, per numero di voti, al quarto posto. Spetterà comunque al Consiglio nominare al suo interno il nuovo presidente. Per prassi viene designato chi ha ottenuto più voti, in tale caso sarebbe Barbara Rattini, ma non è comunque escluso che il Consiglio possa decidere sulla base di altre considerazioni o disponibilità. Sui numeri della votazione potrebbero aver pesato alcune prese di posizione, non troppo gradite da tutte le toghe. Prese di posizione relativamente, ad esempio, alla riforma della giustizia. Si ricorderà in particolare un comunicato in tandem con il Dirigente del tribunale, Giovanni Canzio, per il quale più di un avvocato rimase perplesso. Riforma della giustizia che, tra l’altro, pare avere avuto anche un altro effetto sulla classe forense: quello della divisione. Le modifiche normative non piacciono a tutti, a prescindere della propaganda pubblica fatta soprattutto sul piano politico.

Le divergenze di opinioni si notano anche nel numero delle candidature. Non era mai accaduto che ci fossero dieci candidati per il Consiglio dell’ordine. Al di là delle cordate (nelle votazioni degli Ordini professionali è possibile esprimere cinque preferenze) si è trattato di candidature singole, anche se in prima battuta, gli esponenti del Consiglio uscente con l’aggiunta di due nomi nuovi, si erano presentati come lista. Questo avrebbe comportato l’espressione di tre preferenze. La candidatura come lista è stata poi ritirata e si è proceduto alla presentazione delle candidature singole, con l’esito finale sopra riportato.

 

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino pubblicato integralmente dopo le 23

 

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy