San Marino. Progetto di legge sull’interruzione di gravidanza in prima lettura in Consiglio Grande e Generale

Il Progetto di legge sull’Interruzione volontaria di gravidanza (IVG) è stato al centro dei lavori consiliari odierni.

In apertura della seduta, in mattinata, si è concluso l’esame dell’ultimo decreto delegato, rimasto all’ordine del giorno, il n.56, “Disposizioni relative alla semplificazione della struttura del Dipartimento Funzione Pubblica” che è stato ratificato con 27 voti a favore e 6 contrari.  Quindi si è aperto il comma 20 con la presentazione in prima lettura del Progetto di legge “Regolamentazione dell’interruzione volontaria di gravidanza”, presentato dalla Segreteria di Stato per gli Affari Interni, dalla Segreteria di Stato per la Giustizia e dalla Segreteria di Stato per la Sanità.

Sono 53 gli iscritti ad intervenire al dibattito che ha visto per certi versi il riproporsi di posizioni anche distanti sull’IVG. All’unanimità però da un lato si riconosce come il quesito referendario sia stato recepito, aspetto fondamentale per rispettare la volontà espressa dei cittadini nel referendum del 26 settembre scorso. D’altra parte, la maggioranza  degli interventi a livello bipartisan riconosce come lo scheletro normativo proposto dal governo sia essenziale e incompleto, non contemplando aspetti fondamentali quali, per esempio, la disciplina dell’obiezione di coscienza, l’introduzione di Consultori, o misure di sostegno- economico, psicologico- alle donne che si trovino ad affrontare la scelta di procedere o meno all’IVG. Di qui l’invito al confronto e all’ascolto, espresso dai consiglieri di tutti i gruppi, anche prima di arrivare in Commissione, per condividere integrazioni al testo.

“Abbiamo avuto l’intenzione di accogliere il quesito in modo asciutto- motiva il Segretario di Stato Massimo Andrea Ugolini, tra i firmatari del Pdl- perché crediamo in un approccio responsabile da parte della politica. Noi crediamo il quesito in questa maniera venga quantomeno recepito, è chiaro poi che bisogna mettere in campo servizi accessori per la tutela della vita nascente, come diceva il consigliere Valentini, per tutelare i più deboli, ma all’interno di un assetto normativo ben delineato.”  Lo stesso Segretario di Stato porta in Aula dati Istat che confermano come la pratica dell’IVG sia presente anche sul Titano, malgrado l’attuale divieto: le interruzioni volontarie di gravidanza, praticate da donne residenti nella Repubblica di San Marino, nelle province italiane limitrofi, sono risultate 303 dal 2005 ad oggi, 20 interruzioni di gravidanza all’anno.  “Credo sia fondamentale legiferare in Aula e che le nostre istituzioni possano aiutare persone in questa situazione- manda infine  dire il Segretario di Stato- Non è più accettabile che chi sceglie di effettuare questo percorso vada fuori territorio”.

Il dibattito sul Pdl è stato interrotto a fine seduta e riprenderà in  notturna.

Di seguito un estratto degli interventi della seduta odierna al comma 20, Progetto di legge “Regolamentazione dell’interruzione volontaria di gravidanza”, presentato in prima lettura dalla Segreteria di Stato per gli Affari Interni, dalla Segreteria di Stato per la Giustizia e dalla Segreteria di Stato per la Sanità.

Elena Tonnini, Sds Affari interni dà lettura della Relazione del Pdl co-firmata con i Segretari di Stato per la Giustizia e per la Sanità

Pasquale Valentini, Pdcs
Marica Montemaggi, Libera
Maria Luisa Berti, Npr
Carlotta Andruccioli, Dml
Matteo Ciacci, Libera
Massimo Andrea Ugolini, Sds per la Giustizia
Michele Muratori, Libera
Emanuele Santi, Rete
Nicola Renzi, Rf
Gaetano Troina, Dml
Sandra Giardi, Gruppo Misto
Luca Boschi, Libera
Gian Matteo Zeppa, Rete
Andrea Zafferani, Rf
Riccardo Stefanelli, Pdcs
Giuseppe Maria Morganti, Libera
Giovanni Zonzini, Rete
Gloria Arcangeloni, Rete
Paola Barbara Gozi, Pdcs
Eva Guidi, Libera
Alessandro Mancini, Npr
Sara Conti, Rf
Aida Maria Adele Selva, Pdcs
Alberto Giordano Spagni Retti, Rete
Alice Mina, Pdcs
Iro Belluzzi, Libera indipendente
Andrea Belluzzi, Sds per l’istruzione
Alessandro Bevitori, Libera
Matteo Rossi, Npr

Leggi il report integrale

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy