San Marino all’Eurovision Song Contest, Achille Lauro è pronto ad infiammare Torino

Buon pomeriggio, Europa! Il momento tanto atteso è finalmente giunto. Domani sera la Repubblica di San Marino entrerà ufficialmente in gara alla 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest.

A rappresentare questa volta la Repubblica più antica del mondo all’Eurovision sarà Achille Lauro, cantautore italiano vincitore di “Una Voce per San Marino”, con la canzone “Stripper”.

San Marino intende approdare alla Grand Final dell’Esc per la 4ª volta nella sua storia e migliorare il 19° posto conquistato da Serhat nel 2019 con la canzone “Say Na Na Na”; Lauro vuole anche raggiungere definitivamente la consacrazione internazionale dopo aver ottenuto il massimo della popolarità in Italia negli ultimi anni.

La canzone che Achille Lauro porterà all’Eurovision 2022, dal titolo “Stripper”, oltre ad essere molto rockeggiante e davvero irresistibile,  è anche un “manifesto di libertà” e parla di “una storia d’amore tra un uomo stripper e una donna cowboy, due persone che decidono di fare quello che vogliono”, come ha detto lo stesso portacolori di San Marino negli incontri con la stampa avvenuti nei giorni scorsi a Torino.

In tutte le prove pre-gara svolte finora al Pala Alpitour, inclusa anche quella avvenuta oggi pomeriggio, Lauro, in compagnia della sua band che include anche Boss Doms, ha saputo sempre dimostrare di essere un formidabile animale del palcoscenico e autentico padrone della scena.

Due gabbie, un toro meccanico, tanto fuoco così come tanti fuochi d’artificio e, infine, un outfit molto originale per interpretare sia un uomo stripper che una donna cowboy: sono questi gli ingredienti scelti da Achille Lauro e dal suo team per creare una performance pronta a stupire e ad esaltare al massimo tutti i fan dell’Eurovision, sia i 7mila spettatori presenti al Pala Alpitour che quelli che seguiranno da casa il più importante evento musicale al mondo.

Ecco la scaletta della seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest 2022, dove domani sera alle ore 21 si sfideranno tra di loro 18 Paesi – inclusa la Repubblica di San Marino – e potranno votare anche la Germania, la Spagna e il Regno Unito:

  1. Finlandia: The Rasmus – “Jezebel”
  2. Israele: Michael Ben David – “I.M”
  3. Serbia: Konstrakta – “In Corpore Sano”
  4. Azerbaigian: Nadir Rüstəmli – “Fade to Black”
  5. Georgia: Circus Mircus – “Lock Me In”
  6. Malta: Emma Muscat – “I Am What I Am”
  7. San Marino: Achille Lauro – “Stripper”
  8. Australia: Sheldon Riley – “Not The Same”
  9. Cipro: Andromache – “Ela”
  10. Irlanda: Brooke – “That’s Rich”
  11. Macedonia del Nord: Andrea – “Circles”
  12. Estonia: Stefan – “Hope”
  13. Romania: WRS – “Llámame”
  14. Polonia: Ochman – “River”
  15. Montenegro: Vladana – “Breathe”
  16. Belgio: Jérémie Makiese – “Miss You”
  17. Svezia: Cornelia Jacobs – “Hold Me Closer”
  18. Repubblica Ceca: We Are Domi – “Lights Off”

Sono disponibili solo 10 posti per la Grand Final dell’Eurovision, in programma sabato 14 maggio alle ore 21 a Torino.

Alla serata finale della manifestazione canora più seguita e amata al mondo si sono già qualificati i 10 Paesi vincitori della prima semifinale: Svizzera (Marius Bear – “Boys Do Cry”), Armenia (Rosa Linn – “Snap”), Islanda (Systur – “Með hækkandi sól”), Lituania (Monika Liu – “Sentimentai”), Portogallo (Maro – “Saudade, Saudade”), Norvegia (Subwoolfer – “Give That Wolf a Banana”), Grecia (Amanda Geōrgiadī Tenfjord – “Die Together”), Ucraina (Kalush Orchestra – “Stefania”), Moldavia (Zdob și Zdub & Frații Advahov – “Trenulețul”) e Paesi Bassi (S10 – “De Diepte”).

A far compagnia a loro ci sono, come vuole la tradizione “eurovisiva”, anche i “Big 5”, cioè le 5 Nazioni che hanno per prime sostenuto economicamente l’European broadcasting union e che ancora oggi la supportano maggiormente: Italia (Mahmood & Blanco – “Brividi”) – Paese organizzatore dell’Eurovision 2022 dopo il trionfo dell’anno scorso nei Paesi Bassi -, Francia (Alvan & Ahez – “Fulenn”), Germania (Malik Harris – “Rockstars”), Spagna (Chanel – “SloMo”) e Regno Unito (Sam Ryder – “Space Man”).

San Marino e Achille Lauro, domani sera è la vostra sera! Conquistate la qualificazione alla finale!

ANDREA LATTANZI

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy