San Marino. Torna il progetto del polo museale

Torna il progetto del polo museale

MARINO CECCHETTI – Martedì scorso in conferenza stampa è stato illustrato  un progetto di “polo museale”  dal Segretario di Stato alla Istruzione, Andrea Belluzzi, con accanto il Segretario di Stato al Territorio, Stefano Canti. Tra i consulenti, il direttore del teatro La Fenice di Venezia Andrea Erri e la dottoressa Monica Alderotti per il Museo degli Uffizi di Firenze.

Fusse che fusse la vorta bbona” avrebbe detto Nino Manfredi.

Correva l’anno 2012 quando furono illustrate in una conferenza stampa dall’allora Segretario di Stato al Territorio Gian Carlo Venturini “le fasi di avvio di un progetto per la realizzazione di un vasto polo museale nel centro storico” commissionato “al grande architetto giapponese Tadao Ando”. Il quale, anzitutto, presentò “uno studio di fattibilità senza la richiesta di alcun compenso professionale”. Il celebre architetto prevedeva di “collegare e rendere fruibile quale grande polo museale, in parte al coperto e in parte all’aperto, le cisterne del Palazzo Pubblico e l’area sottostante, il Giardino dei Liburni, le Logge dell’Ara dei Volontari e la Cava dei Balestieri”.

E ancor prima Valerio De Molli (2007, Studio Ambrosetti)  chiese di autorizzarlo a esplorare la possibilità di un Guggenheim Museum (tipo Bilbao,Spagna), con tutto quello che ne sarebbe seguito di prestigio per la Repubblica e di ricaduta economica anche per le aree circostanti,  a partire dalla stessa Rimini.

Ora il progetto Belluzzi. Dispiace che ci troviamo a parlarne proprio il giorno in cui in Consiglio Grande e Generale arriva quel Dipartimento Economico Speciale (Des) che potrebbe farci riprecipitare nei tempi bui, visti certi personaggi – ahimè! – troppo somiglianti, per noi profani, a quelli calamitati dalla famigerata Piazza Finanziaria.

Articolo tratto da L’informazione di San Marino pubblicato integralmente dopo le 21 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy