L’Informazione di San Marino, l’editoriale di Marino Cecchetti: “Quando non tacere è un dovere”

MARINO CECCHETTI – Il Segretario di Stato all’Informazione Teodoro Lonfernini martedì scorso, 3 maggio, giorno della libertà di stampa, ha preannunciato “un nuovo impianto normativo proprio sull’importante tema”.

Occorre. Alcuni cittadini si sono trovati indagati per esercizio abusivo della professione giornalistica per aver mandato ai giornali propri scritti. Ad avviare il procedimento il Dirigente del Tribunale (non magistrato) su esposto di un Segretario di Stato.

C’è qualcosa che non va nel settore. E non da ora.

Lo si era fatto presente già nel 2015, proprio nella ricorrenza della libertà di stampa, celebrata quell’anno al Kursaal. Poco prima i giudici del Conto Mazzini avevano scritto: un «gruppo criminale ha occupato progressivamente ogni settore dell’economia e colonizzato ogni istituzione».

Il Paese è finito nelle mani di «tangentisti e pirati della finanza» (Senatore P. Guzzanti, 2006) perché ha difettato l’amministrazione della giustizia. Non a causa dei giornali.

Sui giornali si è cominciato ad allarmare il Paese prima dell’avvio del Conto Mazzini. E i governanti presero a reagire con le denunce. Già nel 2010 ci piovve addosso l’accusa di Nemico della Repubblica e si dovette imparare a frequentare un Tribunale di cui prima non si conosceva nemmeno l’ubicazione. Nove consiglieri ci denunciarono per aver scritto del rapporto fra anonimato societario e sottobosco politico affaristico.

Chi opera nella informazione, non può tacere “Quando non tacere è un dovere” (titolo di una raccolta di articoli pubblicata nel 2003).

Le persone che scrivono sui giornali e si firmano, non sono un pericolo per il Paese, per cui debba intervenire il Tribunale, ma una risorsa che rafforza la democrazia.

Segretario di Stato Lonfernini, buon lavoro.

 

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino pubblicato integralmente dopo le 23

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy